Negli ultimi 40 anni il numero di bambini e adolescenti con obesità è aumentato di oltre dieci volte. Dal 1975 al 2016 sono passati da 5 a 50 milioni tra le femmine e da 6 a 74 milioni tra i maschi secondo uno studio su Nature Metabolism del 2020. In Italia, uno dei Paesi europei con il più alto tasso di prevalenza dell’obesità infantile, preceduta solo da Cipro, Spagna e Grecia, i bimbi con obesità sono il 9,4% del totale e quelli in sovrappeso circa il 20%. E la pandemia non ha fatto che peggiorare la situazione, senza sport e con un maggior consumo di alimenti calorici. Approfondiamo l’argomento con la professoressa Annamaria Staiano, Presidente della Società italiana di pediatria.