È finalmente a disposizione del pubblico l’appartamento abitato da Giacomo Balla (Torino, 1871 – Roma, 1958) negli anni romani della piena maturità. Il programma è realizzato in collaborazione con la Soprintendenza Speciale di Roma Archeologia Belle Arti e Paesaggio e con il supporto della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Mic e il contributo della Banca d’Italia. Ci racconta tutto Stefano Resmini.